Comandi da Tastiera per Utilizzare il Browser

In questo breve articolo vi vogliamo suggerire 10 semplici shortcut (comandi abbreviati da tastiera) per poter fare alcune semplici operazioni che ogni utente quotidianamente esegue.

I consigli che stiamo per darvi sono validi per ogni browser e consentono di far risparmiare parecchio tempo, aumentando di fatto la produttività.

Ctrl+Tab
Consente di passare da una tab ad un’altra tra quelle aperte senza utilizzare il mouse. Questa combinazione permette di passare a quella subito a destra, mentre per fare l’opposto è necessario fare Ctrl+Shift+Tab.

Ctrl+Shift+T
Riapre l’ultima tab chiusa. Questa combinazione ha un valore inestimabile se avete accidentalmente chiuso una tab che stavate utilizzando.

Ctrl+L
Sposta il cursore direttamente sulla barra degli indirizzi evidenziandone tutto il contenuto. In questo modo si è pronti per scrivere il nuovo indirizzo.

Alt+Enter
Apre la location mostrata nella barra degli indirizzi in un nuovo tab.

Ctrl+Enter
Aggiunge www all’inizio e .com alla fine di ciò che c’è scritto nella barra degli indirizzi.

Ctrl+E oppure Ctrl+K
Sposta il cursore nella barra di ricerca del browser, pronto per una nuova query di ricerca.

Alt+Home
A seconda del browser, apre una nuova tab già alla home page impostata per quel browser.

Ctrl+O
Apre la finestra Apri file per poter caricare file dal browser.

Ctrl+J
Apre la storia dei download eseguiti.

Ctrl+Shift+Del
Risulta essere un sistema veloce per accedere alla finestra di cancellazione di tutta la cronologia.

Sperando che questi consigli possano esservi utili durante le vostre navigazioni e che vi facciamo guadagnare tempo, vi auguriamo buona navigazione.

Come Velocizzare Spegnimento di Windows

Con il passare del tempo Windows tende a diventare sempre più pesante, in alcuni casi può anche impiegare minuti interi per avviarsi o spegnersi. Fortunatamente effettuando qualche modifica al registro di sistema possiamo velocizzare lo spegnimento di Windows.

Innanzitutto effettuiamo un backup al registro di sistema, premiamo Win+R e digitiamo regedit quando il registro è aperto andiamo in File-Esporta e salviamo il file sul nostro hard disk. Detto questo ora vediamo come velocizzare Windows.

Tramite questo trick tutti i processi in esecuzione nel momento in cui spegniamo il computer saranno chiusi in automatico, senza nessun azione da parte dell’utente. Sempre Win+R e regedit navighiamo fino a cercare HKEY_CURRENT_USERControl PanelDesktop troviamo la chiave AutoEndTasks e modifichiamo il valore ad 1.

Ci sono tre chiavi di registro che hanno un impostazione ridicola WaitToKillApp, HangAppTime, e WaitToKillServiceTimeout; Con la prima s’imposta il tempo che Windows deve aspettare prima di terminare l’applicazione che si sta già tentando di chiudere, la seconda il tempo prima di iniziare la chiusura, il terzo vale per i servizi Microsoft. Per accorciare questi tempi e velocizzare Windows cerchiamo nel registro di sistema HKEY_CURRENT_USER Control Panel Desktop cerchiamo la chiave WaitToKillApp, HangAppTime, e WaitToKillServiceTimeout e impostiamo 1000 come valore.

Allo spegnimento Windows per sicurezza elimina automaticamente il contenuto del file di paging, in quanto può funzionare da file temporaneo; ma se il computer lo utilizziamo solamente noi non c’è nulla di cui preoccuparsi lo si può disabilitare cosi da velocizzare Windows. Cerchiamo nel registro di sistema HKEY_LOCAL_MACHINE SYSTEM CurrentControlSet Control Session Manager Memory Management. La chiave ClearPageFileOnShutdown va impostata con valore 0.

Come Vedere Anteprima delle Schede Aperte in Firefox

Il browser per eccellenza più amato dagli utenti web è sicuramente Mozilla Firefox. La sua rapidità di connessione, la possibilità di personalizzazione della navigazione online, sono tutti elementi che lo rendono unico. Ogni giorno nascono nuovo plugin, ed oggi ve ne presento uno davvero molto utile, TabPopup.

Chi lavora quotidianamente online, sa quanto sia complicato gestire l’interfaccia di più tab aperte. Ogni tab rappresenta un sito e ricordarsi a quale si riferisce, quando si lavora e si ha fretta di terminare non è per niente facile.

schede

Ci viene in aiuto TabPopup, che abilita una finestra di popup di anteprima appena il cursore del mouse si sposta all’interno di una della tab aperte. In questo modo capire, di quale sito web si tratta diventa facilissimo.

Dopo aver scaricato il plugin e riavviato il browser, potremo iniziare a impostare le varie impostazioni. Per esempio, si può decidere che dimensione dare alla finestra di popup e quanto tempo deve durare l’anteprima e cose simili. Un plugin davvero utili per blogger, webmaster e tutte le persone che amano navigare in più siti contemporaneamente.

Come Collaborare sullo Stesso Documento in Rete

Da qualche tempo a questa parte, dando un rapido sguardo online, è facile dedurre quanto avere la possibilità di collaborare direttamente online ed in tempo reale vada a configurarsi come una vera e propria necessità da parte di un cospicuo gruppo d’utenti sempre più impegnati ad operare direttamente via web e sempre più interessanti a strumenti mediante cui eseguire al meglio tali operazioni.

Ovviamente, nel corso del tempo sono stati ideati molteplici strumenti mediante cui far fronte a necessità della suddetta tipologia, più o meno efficienti e funzionali in base alle diverse richieste degli utenti.

Considerando però l’ampia scelta che, allo stato attuale delle cose, risulta disponibile online, è forse il caso di prestare attenzione ad un nuovo ed interessante strumento esattamente adibito al suddetto scopo.

Lo strumento in questione è TitanPad, un nuovo applicativo online che, ponendo l’accento sulla problematica della condivisione in tempo reale, permette a più utenti di operare, allo stesso tempo, sul medesimo documento, consentendo di tenere traccia dei vari cambiamenti apportati e definendo un gruppo d’utenti ben preciso autorizzato ad eseguire tale tipologia d’operazioni.

Permettendo di operare in modo completamente gratuito e, inoltre, senza richiedere alcun tipo di sottoscrizione al servizio, TitanPad consente di creare e modificare i propri documenti direttamente online (i formati consentiti sono Word, HTML, PDF, OpenDocument e molto altro ancora), definendo un colore differente in base alle varie modifiche apportate dai diversi utenti e mettendo a loro completa disposizione un ampio pannello di strumenti mediante cui formattare agevolmente il testoinserito e, ovviamente, non solo.

Al fine di facilitare quello che è il lavoro di gruppo, gli sviluppatori dell’applicativo hanno integrato in TitanPad anche un apposita chat nella parte alta dell’editor, mediante cui facilitare di gran lunga quello che l’eventuale scambio di idee, analogamente a quanto potrebbe avvenire in un vero e proprio ufficio piuttosto che in un ambiente virtuale.

Tra le altre interessanti caratteristiche inglobate nel servizio vi è quella mediante cui è possibile visualizzare, sottoforma di slide, tutto le varie modifiche apportate al documento in questione così da poter analizzare in modo ancor più preciso e dettagliato le caratteristiche del lavoro svolto sino a quel momento.

Come Disdire Abbonamento Sky

I motivi per cui ci si può trovare con la necessità di disdire un abbonamento Sky sono diversi, in ogni caso è importante conoscere la procedura da seguire.

Nel contratto Sky è riportato che l’abbonamento può essere disdetto in qualsiasi momento, ma con un preavviso di almeno trenta giorni.
L’operazione ha anche un costo, 11,53 euro, che può però aumentare.

Se l’utente ha usufruito di sconti o promozioni per il proprio abbonamento, può infatti disdire, ma deve rimborsare il valore dello sconto.
Questo è molto importante da considerare visto che spesso gli abbonamenti vengono sottoscritti con sconti e promozioni.

Per effettuare l’operazione è necessario scaricare questo modulo disdetta Sky, compilarlo con i propri dati e inviarlo tramite raccomandata a Sky Italia srl, Casella Postale 13057 – 20141 Milano.

Se la disdetta viene fatta per evitare il rinnovo automatico, e quindi viene fatta alla scadenza del contratto, l’operazione non ha invece un costo.
Ovviamente bisogna sempre fare la disdetta con trenta giorni di anticipo.

Troviamo poi un ultimo caso, quello dei contratti sottoscritti a distanza, come quelli sottoscritti al telefono o tramite Internet.
In questo caso è possibile effettuare il recesso senza costo entro quattordici giorni dalla sottoscrizione, come previsto dalla legge.

Per concludere, è importante ricordare che tutti i dispositivi in comodato devono essere restituiti entro trenta giorni.