Browse Category

Guide

Come Impostare le Pagine nei Report Access

Prima di stampare un Report è preferibile impostare i margini, l’orientamento del foglio, il numero di colonne. Per eseguire questa operazione bisogna prendere in considerazione la visualizzazione struttura Report, che si ottiene cliccando, nella scheda Home, gruppo Visualizzazione, sul pulsante Visualizza e poi su Visualizzazione struttura.

Una volta in visualizzazione struttura Report, ci saranno 4 nuove schede Progettazione – Disponi – Formato – Imposta pagina. Di queste nuove schede occorre far clic proprio su quest’ultima, cioè su Imposta pagina e poi sul pulsante omonimo.
La finestra Imposta pagina in un report è caratterizzata da tre schede: Margini – Pagina – Colonne.

Nella scheda Margini viene gestita la posizione del testo nella pagina. Lo spazio da riservare ai quattro lati del foglio è affidato al nostro intuito. I valori sono espressi in mm. Sulla destra vi è un riquadro in cui viene visualizzato, in piccolo, un esempio di stampa.
Nella scheda Pagina è possibile decidere l’orientamento del foglio scegliendo tra Verticale e Orizzontale. Un pò più in basso si possono stabilire le dimensioni del foglio su cui stampare. Generalmente, il formato più utilizzato è l’A4, ma l’elenco di voci è vario ed è dotato anche di una voce in cui è possibile scegliere un formato personalizzato.
Per quanto riguarda la sezione Stampante è possibile scegliere tra Stampante predefinita e Stampante specifica nel caso in cui si lavori in una rete aziendale.
Nella scheda Colonne si può stabilire di stampare il report su più colonne in modo da ottenere una stampa più compatta.
Il numero di colonne su cui stampare deve essere specificato all’interno della casella omonima. La dimensione delle colonne viene impostata marcando la casella Come corpo.
Per eseguire la stampa occorre utilizzare la scheda File e quindi il pulsante Stampa e far clic ancora su Stampa. Naturalmente, è preferibile controllare in Anteprima di stampa se è stato impostato tutto come si desiderava.

La scelta dell’orientamento e l’impostazione del numero di colonne può essere fatto anche facendo ricorso ai pulsanti presenti sempre nella scheda Imposta pagina: Verticale – Orizzontale – Colonne.

Come Riattivare Audio del Computer

Stai provando da tutto il giorno ad attivare il volume del tuo PC, ma ancora non hai avuto un buon esito da ciò. Non esce alcun suono dalle casse del computer? Se non ci sono dei problemi per quanto concerne l’hardware, probabilmente c’è qualcosa che non funziona nel modo giusto nella scheda audio o nei driver che la compongono. Quindi, prenditi una pausa e vediamo come riattivare l’audio del computer.

Il primo metodo da utilizzare per riattivare l’audio è aprire il Pannello di controllo, aprire la categoria Hardware e suoni e scegliere la voce Gestione dispositivi dal menù che compare. Nella pagina successiva, fai clic sul pulsante + per ingrandire la sezione Controller audio, video e giochi, premi con il tasto destro del mouse su Controller audio e seleziona la voce Attiva.

Se tutto è andato per il verso giusto, ora dovresti riuscire ad ascoltare nuovamente le canzoni, i video ed i film che hai nel tuo computer senza alcun tipo di problema. Questo errore può essere stato causato dalla disinstallazione di un programma o da un utente che, prima di te, ha giocato un po’ troppo con le impostazioni del PC ed ha rimosso il volume senza volere.

Questo metodo non ha funzionato? Quello che devi fare è installare i driver necessari per la tua scheda audio. In questo caso, però, devi essere bravo a scoprire quali sono i driver che compongono il computer. Per ottenere una lista dei driver da installare e di quelli da aggiornare, ti consiglio di provare il software chiamato Driver Booster Free.

I driver obsoleti possono influenzare pesantemente le prestazioni del PC e portare a crash di sistema. Driver Booster Free, progettato con la tecnologia per l’aggiornamento del driver di IObit, esegue scansioni e individua i driver non aggiornati automaticamente, poi installa i driver che ti mancano o le nuove versioni di quelle che già hai con un click, facendoti risparmiare un’enormità di tempo.

Come Importare Dati da Word in Excel

Se si desidera importare dati in Excel presenti in un documento Word non bisogna far ricorso alla scheda Dati, pulsante Da testo del gruppo Carica dati esterni perchè così facendo non si riuscirà ad ottenere alcun risultato. L’importazione di testo riguarda soltanto i documenti che hanno il formato .txt – .prn – .csv.

Tuttavia, non è detto che ciò non sia possibile, soltanto che bisogna ricorrere ad un espediente diverso e cioè all’abituale Copia e Incolla.

Se in Word, facendo uso delle tabulazioni, sono stati disposti in colonna alcuni dati, questi ultimi potranno risultare nella medesima posizione anche in Excel, incollandoli, dopo aver selezionato la cella del foglio di lavoro da cui si desidera far partire l’incolonnamento.

Occorre, però, precisare che per funzionare in maniera corretta quanto scritto in precedenza, è necessario che in Word i primi dati non siano incolonnati con la tabulazione, la tabulazione deve riguardare soltanto le colonne seguenti.

Come Ricevere Pagamenti su PayPal

Paypal è probabilmente il miglior sito al mondo per inviare e ricevere pagamenti in un attimo. Il funzionamento di questo portale è semplice pure per gli utenti meno esperti in tale settore. Basta creare un account nel servizio e collegarlo con una carta di credito o con un conto bancario. Una volta che hai fatto ciò, hai la possibilità di mandare o ricevere del denaro solo usando il tuo indirizzo email. Un vero e proprio gioco da ragazzi!

Dopo qualche settimana di prova, sei riuscito a capire come si fa per inviare del denaro ad amici, parenti e sconosciuti. Non devi far altro che ricevere nella sezione Invia denaro ed inserire l’email della persona a cui intendi mandare i soldi. Ma come ricevere un pagamento con PayPal? Niente paura, è più facile di quel che pensi. Dammi qualche minuto che ti mostro cosa devi fare!

Hai venduto un oggetto su eBay e stai aspettando che l’acquirente ti invii i soldi su Paypal? No problem, in questo caso devi esclusivamente aggiungere Paypal come metodo di pagamento da utilizzare per le tue vendite ed attendere che le persone ti paghino per gli oggetti che vendi. Le coordinate che devi inserire corrispondono ad i dati che hai digitato al momento della registrazione (cioè il tuo indirizzo email).

Hai un negozio on line in cui vendi le tue cose e vuoi sapere come si fa a ricevere i pagamenti con Paypal? In questo caso devi creare un piccolo pulsante su cui i tuoi acquirenti dovranno cliccare per pagarti. Ma come si fa per realizzarlo? Collegati nel sito web ufficiale di Paypal ed esegui l’accesso inserendo il tuo indirizzo email e la password. Poi, entra nella sezione Strumenti di vendita dal menù che trovi situato in alto.

Dalla barra laterale che appare a sinistra, premi sulla voce Pagamenti su sito Web per entrare nella pagina che ti occorre per realizzare il pulsante. Nella schermata successiva fai clic su Registrati ora per trasformare il tuo conto classico Paypal in un conto business. E’ una procedura necessaria per usufruire del pulsante dei pagamenti, per cui non temere!

Dopo che hai compilato il modulo che ti viene fornito, torna sulla scheda Profilo e crea il pulsante premendo su Strumenti vendita. Recati nella sezione Pulsanti PayPal ed il gioco è fatto! Con il pulsante è possibile ricevere pagamenti in 25 valute finanziati con MasterCard, Visa, Visa Electron, American Express, Carta Aura, e con il saldo del conto PayPal, ricaricabile con bonifico bancario, come spiegato in questa pagina su Primotoccare.com.

Se invece hai intenzione di chiedere delle semplici donazioni agli utenti del tuo sito, ad i fans di una pagina su Facebook o ad uno sconosciuto qualsiasi, ti devi collegare in questa pagina e premi sul link Crea subito il tuo pulsante che trovi collocato al centro della pagina. Infine, compila il modulo che appare nella schermata ed immetti le informazioni che hanno a che fare con il codice. Al termine, incolla l’HTML del pulsante nel sito et voilà!

Hai venduto qualche oggetto in rete ma l’acquirente non ti ha ancora pagato? L’unica maniera per risolvere ciò è inviare un sollecito alla persona. Ma come si fa? Collegati al tuo conto Paypal e premi sulla sezione Richiedi denaro. Clicca nuovamente sul pulsante Richiedi denaro e digita il modulo che ti viene fornito dal sito.

Cosa Sono gli Hashtag Twitter

I simboli #, @, d, RT, sono simboli e lettere che ricorrono molto frequentemente su Twitter, ma che cosa sono? Qualcuno li ha definiti hashtag, ovvero, un mezzo che consente di raccogliere e organizzare messaggi. Nel dettaglio, il # viene utilizzato per fare in modo che la parola che segue sia visualizzata come parola chiave nel motore di ricerca interno. Ad esempio, se scrivo un tweet all’interno del quale digito la parola internet facendola precedere dal #, il mio tweet figurerà tra gli altri che parlano di internet.

Infatti, digitando internet nella casella Ricerca, in alto alla finestra di Twitter, dopo aver premuto il tasto Invio, verrà visualizzato un elenco di tweet che trattano dello stesso argomento, tra cui anche quello che, pochi secondi prima, ho digitato.

La @ seguito dal nome consente di rispondere al tweet di un utente.

La lettera d seguita dal nome di un utente serve ad inviare un messaggio privato a quell’utente.

RT, invece, permette di fare il cosiddetto retweet vale a dire riportare il tweet di un altro utente.