Browse Category

Guide

Come Rilevare un Hard Disk Esterno sul Pc

ai collegato un hard disk esterno al tuo computer per aumentare la memoria ed avere un numero più ampio di dati presenti sul dispositivo. Fino a ieri tutto funzionava correttamente, ma oggi stai riscontrando qualche problema di troppo. Come rilevare hard disk esterno con il tuo PC? Non ti preoccupare, la procedura che devi compiere è più semplice di quel che pensi. Dammi qualche minuto che ti spiego come si fa.

Per risolvere il tuo problema potrebbe essere necessario assegnare una nuova lettera di unità o, nel peggiore dei casi, di formattare il dispositivo e riportarlo allo stato di fabbrica. Lo so cosa stai pensando: “non dovrò mica chiamare il mio amico esperto di tecnologia?”. No, assolutamente no! Le operazioni che devi compiere sono semplici e richiedono pochi minuti del tuo tempo.

La prima cosa da fare è entrare nella utility di gestione disco ed assegna una lettera al drive del disco. Per far questo, premi sul pulsante Start che trovi situato in basso e digita la parola “partizione” nel campo di testo che appare. Clicca su Crea e formatta le partizioni del disco rigido dai risultati che appaiono e premi con il tasto destro del mouse sull’hard disk esterno che non viene riconosciuto da Windows scegliendo Cambia lettera e percorso di unità.

Adesso clicca su OK per confermare la procedura e seleziona Assegna questa lettera di unità dal menù a tendina che compare nella schermata. Digita la lettera che vuoi assegnare all’unità e fai clic su OK e su Sì per salvare le modifiche che hai effettuato. Grazie a questi cambiamenti potrai accedere al disco direttamente dalla cartella Risorse del computer che trovi sul desktop.

Ma se invece il tuo PC non riesce a rilevare l’hard disk esterno che hai appena comprato? Per risolvere devi assolutamente inizializzare il dispositivo per portarlo allo stato di fabbrica. Anch’essa è un’operazione facilissima da attuare e avviene tramite l’utility per la gestione del disco inclusa in Windows. Per farlo, clicca con il tasto destro del mouse e scegli la voce Nuovo volume semplice.

Nella pagina che appare, premi due volte sul pulsante Avanti e scegli la lettera che vuoi assegnare all’unità usando il menù a tendina. Successivamente imposta il nome ed il file system che vuoi utilizzare (FAT, FAT32 o NTFS in base alle esigenze di cui hai bisogno) e fai clic su Avanti, su OK e su Fine per concludere la formattazione dall’hard disk esterno che hai acquistato. Tieni bene a mente che questa operazione rimuoverà ogni file presente nel dispositivo.

Se mentre avvii questa procedura appare il messaggio “È necessario inizializzare un disco per consentire a Gestione Dischi Logici di accedervi”, metti il segno di spunta vicino alla voce MBR (Master Boot Record) e premi sul tasto OK per iniziare la formattazione. Ti consiglio di eseguire un backup prima di rimuovere i dati, così da non perdere i file che sono presenti nell’hard disk.

Come Ridurre Foto con Photoshop

Hai scattato delle incredibili foto con la tua fotocamera di fiducia ma, nel momento in cui hai provato a caricarle su Facebook per mostrarle ad i tuoi amici, è subentrato un problema non da poco. Il file che stai tentando di caricare ha una dimensione fin troppo ampia e, per riuscire ad eseguire l’upload dell’immagine, ci vorrà fin troppo tempo. Come si può rimediare a tale problema e ridurre i tempi di attesa?

Se nel tuo computer hai installato il programma numero uno al mondo nel settore del foto ritocco, vale a dire Adobe Photoshop, puoi ridurre una foto in men che non si dica sfruttando delle funzionalità presenti nel software. Ovviamente il file perderà leggermente in termini di qualità, ma stai pur certo che il danno è limitato (oltre che essere inevitabile). Vediamo subito come si fa!

La prima cosa da fare è aprire il software facendo un doppio clic sulla sua icona o entrando nel menù Start di Windows ed aprendo la schermata Tutti i programmi. Scegli la voce File e clicca su Salva per Web dall’elenco che compare. Espandi il menù chiamato Predefinito e seleziona il formato in cui intendi salvare la foto. Solitamente si sceglie un formato come GIF o JPEG, ma a te la scelta.

Il motivo di ciò è semplice: il formato JPEG media offre il miglior rapporto tra la qualità ed il peso del file in questione, per cui anche se esso verrà ridotto la qualità rimarrà quasi invariata. Se vuoi, puoi provare perfino delle combinazioni manuali usando le voci che riguardano il formato ed i parametri di qualità, ma ti consiglio di farlo solamente se sei esperto e sai cosa stai facendo, altrimenti rischi di rovinare il file.

Le dimensioni del file che stai modificando le puoi tenere d’occhio usando il riquadro posto in basso a sinistra della finestra, vicino all’anteprima della foto. Se fai uso del menù Sfocatura, l’immagine verrà ridotta notevolmente in termini di dimensioni e la potrai caricare in rete in qualche secondo. Tieni bene a mente che più verrà ridotta e più perderà qualità, per cui non esagerare.

Per vedere la foto originale insieme a quella che stai modificando, apri la schermata 2 immagini e guardale entrambe nello stesso momento. In tal modo potrai scoprire se il file originale è nettamente migliore rispetto al file che stai modificando. Cerca di ottenere un buon compromesso tra la dimensione da ridurre e la qualità da rimuovere nella foto. Osservando le schermate è piuttosto facile, per cui non preoccuparti.

Quando pensi di aver raggiunto una buona soluzione per i tuoi problemi, fai clic sul pulsante Salva per salvare le immagini. Assegna un nome al nuovo file e decidi la cartella in cui salvarlo per terminare la procedura.

Come Inserire Immagini in PowerPoint

Per l’inserimento di un’immagine all’interno di una diapositiva, in PowerPoint 2010, bisogna prendere in considerazione la scheda Inserisci e far clic sul pulsante Immagine. Dopo aver scelto il file si clicca su Inserisci. Quando viene aggiunta un’immagine nella slide, viene visualizzata una nuova scheda chiamata Formato ed è proprio facendo ricorso a questa scheda che si possono modificare le dimensioni, digitando nelle caselle Altezza e Larghezza, gruppo Dimensioni, i valori desiderati.

In alternativa, si possono utilizzare le maniglie, cioè i pallini che si trovano ai quattro angoli dell’immagine.

Invece, se la si vuole disporre esattamente al centro della diapositiva, si può considerare il pulsante Allinea e, dal menu che viene visualizzato, si clicca dapprima su Allinea al centro orizzontalmente e poi su Allinea al centro verticalmente.

All’immagine è possibile anche impostare la trasparenza facendo rimanere evidente soltanto la parte dove non si è cliccato. Quindi, per avere un effetto del genere occorre premere il pulsante Colore, gruppo Regola, della scheda Formato. Dall’elenco che si apre, si fa clic su Imposta colore trasparente.

Nella scheda Formato c’è il gruppo Stili immagini dove è possibile rendere più attraente l’immagine assegnando ad essa un’ombreggiatura oppure un effetto alone, un effetto rilievo, etc, è sufficiente utilizzare il pulsante Effetti immagine.

Per regolare il colore oppure per operare correzioni oppure per avere effetti artistici si può ricorrere al gruppo Regola, sempre della scheda Formato.

Infine, per spostare l’immagine dietro a tutti gli altri elementi presenti nella slide si deve premere il pulsante Porta indietro scegliendo, poi, dall’elenco Porta in secondo piano.

Come Impostare le Pagine nei Report Access

Prima di stampare un Report è preferibile impostare i margini, l’orientamento del foglio, il numero di colonne. Per eseguire questa operazione bisogna prendere in considerazione la visualizzazione struttura Report, che si ottiene cliccando, nella scheda Home, gruppo Visualizzazione, sul pulsante Visualizza e poi su Visualizzazione struttura.

Una volta in visualizzazione struttura Report, ci saranno 4 nuove schede Progettazione – Disponi – Formato – Imposta pagina. Di queste nuove schede occorre far clic proprio su quest’ultima, cioè su Imposta pagina e poi sul pulsante omonimo.
La finestra Imposta pagina in un report è caratterizzata da tre schede: Margini – Pagina – Colonne.

Nella scheda Margini viene gestita la posizione del testo nella pagina. Lo spazio da riservare ai quattro lati del foglio è affidato al nostro intuito. I valori sono espressi in mm. Sulla destra vi è un riquadro in cui viene visualizzato, in piccolo, un esempio di stampa.
Nella scheda Pagina è possibile decidere l’orientamento del foglio scegliendo tra Verticale e Orizzontale. Un pò più in basso si possono stabilire le dimensioni del foglio su cui stampare. Generalmente, il formato più utilizzato è l’A4, ma l’elenco di voci è vario ed è dotato anche di una voce in cui è possibile scegliere un formato personalizzato.
Per quanto riguarda la sezione Stampante è possibile scegliere tra Stampante predefinita e Stampante specifica nel caso in cui si lavori in una rete aziendale.
Nella scheda Colonne si può stabilire di stampare il report su più colonne in modo da ottenere una stampa più compatta.
Il numero di colonne su cui stampare deve essere specificato all’interno della casella omonima. La dimensione delle colonne viene impostata marcando la casella Come corpo.
Per eseguire la stampa occorre utilizzare la scheda File e quindi il pulsante Stampa e far clic ancora su Stampa. Naturalmente, è preferibile controllare in Anteprima di stampa se è stato impostato tutto come si desiderava.

La scelta dell’orientamento e l’impostazione del numero di colonne può essere fatto anche facendo ricorso ai pulsanti presenti sempre nella scheda Imposta pagina: Verticale – Orizzontale – Colonne.

Come Riattivare Audio del Computer

Stai provando da tutto il giorno ad attivare il volume del tuo PC, ma ancora non hai avuto un buon esito da ciò. Non esce alcun suono dalle casse del computer? Se non ci sono dei problemi per quanto concerne l’hardware, probabilmente c’è qualcosa che non funziona nel modo giusto nella scheda audio o nei driver che la compongono. Quindi, prenditi una pausa e vediamo come riattivare l’audio del computer.

Il primo metodo da utilizzare per riattivare l’audio è aprire il Pannello di controllo, aprire la categoria Hardware e suoni e scegliere la voce Gestione dispositivi dal menù che compare. Nella pagina successiva, fai clic sul pulsante + per ingrandire la sezione Controller audio, video e giochi, premi con il tasto destro del mouse su Controller audio e seleziona la voce Attiva.

Se tutto è andato per il verso giusto, ora dovresti riuscire ad ascoltare nuovamente le canzoni, i video ed i film che hai nel tuo computer senza alcun tipo di problema. Questo errore può essere stato causato dalla disinstallazione di un programma o da un utente che, prima di te, ha giocato un po’ troppo con le impostazioni del PC ed ha rimosso il volume senza volere.

Questo metodo non ha funzionato? Quello che devi fare è installare i driver necessari per la tua scheda audio. In questo caso, però, devi essere bravo a scoprire quali sono i driver che compongono il computer. Per ottenere una lista dei driver da installare e di quelli da aggiornare, ti consiglio di provare il software chiamato Driver Booster Free.

I driver obsoleti possono influenzare pesantemente le prestazioni del PC e portare a crash di sistema. Driver Booster Free, progettato con la tecnologia per l’aggiornamento del driver di IObit, esegue scansioni e individua i driver non aggiornati automaticamente, poi installa i driver che ti mancano o le nuove versioni di quelle che già hai con un click, facendoti risparmiare un’enormità di tempo.