Browse Category

Programmi

Come Raddrizzare un Video

Hai registrato un bel video con il tuo smartphone ma, non appena lo hai passato al computer, ti sei accorto che esso si vede storto? Questo è un problema alquanto grave, soprattutto se hai intenzione di condividere il file su internet con i tuoi amici, come ad esempio su Youtube o su Facebook. Ma non ti preoccupare, ci sono qui io a fornirti una soluzione valida per ciò. Dammi qualche minuto che ti illustro la procedura per riuscirci.

Il software che ti permette di fare questo prende il nome di VirtualDub. Si tratta di un servizio alquanto popolare per girare un video di 90 o di 180 gradi. Ma non è tutto, poiché grazie alle funzionalità di cui è dotato, ti dà modo di applicare delle piccole correzioni ad un filmato e raddrizzarlo in men che non si dica. Quindi, ecco come bisogna fare per scaricarlo ed installarlo nel tuo PC.

La prima cosa da fare è eseguire il download di VirtualDub. Collegati alla pagina ufficiale di Sourceforge.net e premi sul link Download V1.10.4 (x86 / 32-bit) release build (VirtualDub-1.10.4.zip) che trovi situato al centro della pagina. Il programma è compatibile con tutte le versioni di Windows ed è completamente gratuito. Non appena termina il download, esegui un doppio clic sul file appena scaricato ed estrai il contenuto.

Premi sull’icona VirtualDub.exe per avviare la procedura di installazione e clicca innanzitutto su OK e poi su Start VirtualDub per entrare nella schermata. Fai clic sulla sezione File che trovi situata in alto e scegli la voce Open video File dal menù che compare. Seleziona il video che hai intenzione di raddrizzare, recati nel menu Video e scegli l’effetto Filters dalla lista.

Premi sul pulsante Add e scegli la voce rotate2 per applicare la rotazione al video che hai selezionato in precedenza. Clicca su Show Preview per avere l’anteprima del video che stai cercando di raddrizzare e vedere in tempo reale le modifiche che esegui al file. Digita il numero di gradi in cui vuoi ruotare il video nel campo Rotation angle ed il gioco è fatto (è possibile mettere pure i valori negativi, come ad esempio -45).

Usa la barra di scorrimento del filmato per vedere l’anteprima della rotazione che hai effettuato e clicca su OK per salvare le modifiche. Ora sei finalmente riuscito a raddrizzare il video, per cui non ti resta che salvare il file nel computer. Premi nuovamente sul menù Video e scegli la voce Compression. Metti il segno di spunta vicino a Full processing mode e seleziona il codec che vuoi utilizzare per la compressione del video (ti consiglio di inserire XviD).

L’operazione di compressione non ha un tempo prestabilito, poiché la sua durata dipende dalla potenza del tuo computer e dalla dimensione del file che stai convertendo. Quando essa è conclusa, premi su File e scegli la voce Save as AVI per salvare il filmato in formato AVI. Questo è tutto, non mi resta che augurarti buona fortuna. Da ora in poi potrai pubblicare i tuoi video ovunque ti pare.

Come Bloccare Processi di Windows

Dopo i programmi per controllare la memoria del nostro computer e per analizzare lo spazio libero sul nostro hard disk, oggi vi vogliamo parlare di un nuovo interessante programma.

Process Blocker è uno strumento che può bloccare in automatico programmi che si avviano con Windows e che si rivela utile anche quando si vuole arrestare un processo che fa i capricci con Task Manager, consentendo di liberare la memoria.

Avere un software per bloccare i processi indesiderati è molto importante, specialmente quando si ha a che fare con virus (l’Italia è al terzo posto per numero di Malware) che si riavviano di continuo. Ma non parliamo solo di virus, per Windows esistono anche tanti fastidiosi programmi che si aprono di continuo anche quando si decide di non permetterlo.

Process Blocker è molto semplice da usare: è sufficiente avviarlo, scegliere il programma da non fare avviare e aggiungerlo alla lista di blocco. Risulta essere ottimo il fatto che riesce a bloccare lo stesso processo anche se questo viene rinominato.

Come Creare e Stampare Volantini

Esistono molti programmi per creare volantini, di seguito andremo a fare una breve lista che vi introdurrà a questo nuovo mondo che vede anche servizi a pagamento su dei siti specializzati, però se possiamo fare da noi risparmiando è sicuramente un vantaggio sia in termini di tempo che di risparmio economico. Qui sotto trovate l’elenco dei migliori software per creare volantini.

Microsoft Publisher – programma multiuso che ci permette di creare volantini tra le tante possibilità, non essendo mirato alla creazione di quest’ultimi avremo delle opzioni sommarie le quali dovranno essere ricercate e sfruttate dalla fantasia dell’utente per formare un volantino chiaro e particolarmente visibile. In definitiva un ottimo software che assolve bene al compito che stiamo andando ad affrontare anche se c’è in giro di meglio.

Scribus – passiamo ad una ottima alternativa al programma prima citato, anche in questo caso non ci sono particolari qualità da segnalare ma con un po di fantasia si può creare un buon volantino. Il giudizio per questo software è pressochè simile a quello precedente, utile ma non brilla per funzioni e possibilità di personalizzazione.

Adobe InDesign – il programma migliore della lista per creare volantini è sicuramente questo, le opzioni a disposizione ne fanno il migliore sia per questo che altri lavori artistici da portare a termine. Per un lavoro più vicino allo stile professionale vi segnaliamo questo software di casa Adobe, se siete indecisi potete benissimo scegliere questo.

My Brochure Maker – altro programma per mettere a punto un volantino perfetto, scendiamo sicuramente di livello rispetto al precedente per quantità di opzioni e personalizzazioni ma resta sempre una ottima alternativa. I pregi di questo software sono diversi, spicca tra tutti la maggiore portabilità e la richiesta inferiore di risorse pc durante l’utilizzo. In poche parole la versione più snella del programma prima citato, non possiamo che consigliarvelo.

Ci sono tanti altri programmi per creare volantini gratis, inutile andare ad analizzarli poichè diventeremmo molto ripetitivi, alcuni di questi però offrono delle opzioni aggiuntive che potrebbero interessarvi come per esempio la possibilità di creare biglietti da visita,

Come Creare Collage di Foto

Molte aziende consentono di creare collage di foto, facendovi pagare le spese del servizio e quelle di stampa, oggi vi mostreremo un modo per risparmiare sulla realizzazione del vostro collage grazie a un programma gratis leggero e dall’interfaccia intuitiva.

Stiamo parlando di Shape Collage, un’applicazione che permette di creare collage di qualsiasi forma e dimensione. Una volta scaricato il file exe (in realtà il programma è disponibile per Windows, Mac e come applicazione Java per cellulare), non vi resta che installarlo seguendo la procedura guidata che non ha particolari opzioni da rilevare.

Il programma è caratterizzato da diverse sezioni, tutte utili per creare il vostro collage speciale. Anzitutto, nella prima sezione “Photos”, potrete inserire le vostre foto cliccando semplicemente sul bottone +, un’altra procedura è cliccare Add Photos, oppure Add Folder per inserire tutte le immagini presenti in una cartella.

Nella sezione a destra, invece, una volta inserite le immagini, potrete scegliere la posizione nel collage (praticamente l’immagine o il testo che volete creare con il collage). Potete scegliere forme predefinite come il rettangolo, il cerchio, il cuore oppure posizionare le vostre foto per creare un testo o ancora creare una forma con l’opzione Custom.

Potrete scegliere in questo caso di creare con il mouse un’immagine o un percorso a caso attraverso il pennello (Brush). Se avete problemi o fate qualche errore con il mouse o il pad, potete sempre utilizzare la gomma (Eraser). Una volta che siete contenti della vostra immagine, cliccate consecutivamente su Save e su Done.

Nella sezione tra le due precedentemente analizzate, Shape Collage vi consente di visualizzare in anteprima il risultato del vostro collage tramite il bottone Preview. Per completare il vostro collage, una volta visualizzata l’anteprima, non vi resta che creare l’immagine collage con il tasto Create. Naturalmente, il collage può essere abbellito con diversi effetti: rotazioni di immagini, ombra, bordi, colore o immagine di sfondo, ecc. Si tratta di effetti disponibili come se il collage fosse un’immagine che avete appena scaricato piuttosto che una creata direttamente sul vostro computer.

L’immagine può essere poi stampata per realizzare poster, manifesti, striscioni. Shape Collage risulta molto utile per gli studi fotografici o i negozi che si occupano della personalizzazione.

Programmi per Masterizzare Gratis

Molto spesso avrai avuto la necessità di masterizzare un CD o un DVD. Quello che ti serve per svolgere questa operazione è un masterizzatore (solitamente incluso nel tuo computer), un supporto vergine e un software per effettuare l’operazione. Di programmi che permettono di masterizzare un disco ne esistono tantissimi. Abbiamo già parlato del famoso Nero, ma non tutti vogliono utilizzare un software a pagamento. Se sei interessato a scoprire un ottimo programma gratuito per masterizzare , allora segui la nostra guida in cui spieghiamo l’uso di InfraRecorder.

InfraRecorder è un software gratuito compatibile con i sistemi operativi Windows (2000/XP/Vista/7) e pesa solo 3,90 mb. Se sei interessato a scaricarlo, recati sul suo sito ufficiale ed effettua il download.

In seguito dovrai avviare l’installazione del software appena scaricato. Clicca sul file .exe denominato ir052 (che sarebbe il software messo poco fa in download). Dopo la selezione, si aprirà una finestra che ti chiederà di scegliere la lingua del programma e, di default, troverai inserito l’italiano. Seleziona su “Ok”.
Nella prossima schermata potrai procedere con l’usuale installazione. Per proseguire, clicca su “Avanti” nella finestra e poi segui le indicazioni di installazione.

Dopo aver completato l’installazione del software, potrai lanciare la sua interfaccia. Quando aprirai InfraRecorder ti troverai dinnanzi molteplici icone che ti permetteranno di decidere immediatamente l’azione da svolgere:
-Data Disc, masterizzare un disco dati (potendo scegliere fra CD e DVD, posizionati sul lato).
-Audio Disc, masterizzare un disco audio.
-Video Disc, masterizzare un disco video.
-Write Image, scrivere un’immagine.
-Copy Disc, copiare un supporto.
-Read Disc, leggere un disco.

In questa guida vogliamo illustrarti come masterizzare un disco. Oltre che cliccare sull’icona “Data Disc” oppure “Audio Disc”, potrai selezionare la voce “File”, situato sulla barra in alto. Al click si aprirà il menu a tendina e dovrai selezionare la voce “Nuovo progetto” e, infine, clicca sull’operazione che preferisci. Noi di IoPc, ad esempio, scegliamo di realizzare un “CD dati”.

Dopo la scelta, si aprirà una finestra sdoppiata. Nella parte superiore avrai a disposizione il tuo hard disk: nella colonna di sinistra ci saranno tutte le cartelle principali e in quella di destra verranno mostrati i file interni.

La parte inferiore, invece, è dedicata alla masterizzazione. Non dovrai far altro che spostare un file dalla parte superiore a quella inferiore, per inserirlo nel disco da masterizzare. Per svolgere tale azione, dovrai cliccare su un file (situato nella parte superiore) e spostarlo con il mouse in quella sottostante.

Dopo aver spostato tutti i file, potrai anche rinominare il nome del disco. Basta cliccare con il tasto destro sul numero (con al fianco l’icona del disco), situato nella colonna di sinistra (della zona inferiore) posizionato sotto la voce “Struttura del disco”.

Per avviare la masterizzazione, dopo aver inserito il disco vuoto nel masterizzatore, dovrai premere sull’icona a forma di cd situata in alto a sinistra. Si tratta, nello specifico, della terza icona (passaggio numero 1, dell’immagine allegata).
Al click si aprirà un pannello in cui potrai decidere varie opzioni. Se non sei esperto ti consigliamo di modificare solamente la “Velocità”: se devi masterizzare un disco dati, quest’ultima può essere messa al massimo, per altre operazioni consigliamo velocità molto basse. Infine, clicca su “OK”. (passaggio numero 2, dell’immagine allegata).
Partirà la procedura di masterizzazione e, al termine, il tuo disco sarà pronto.