Come Togliere Odori da Casa

La quotidianità in casa a volte nasconde delle piccole e sgradite sorprese come ad esempio i cattivi odori. Se si posseggono animali domestici come il cane o il gatto, i cattivi odori sono sempre in agguato. Ci sono alcuni piccoli rimedi che possono aiutare ad eliminarli ed a rendere gli ambienti più gradevoli.

Per esempio in caso di presenza in casa di cani o gatti, è probabile che il cattivo odore che si sprigiona dalla cuccia dei nostri amici, utilizzata di continuo, possa essere più forte di quello che ci aspettiamo. Ricordiamo anche che, convivendo con gli animali, ci si abitua ai loro odori, che invece saranno subito percepito da eventuali nostri ospiti.
Per eliminare gran parte degli odori prodotti da animali si può procedere in questo modo: per deodorare la lettiera, ogni volta che si procede al cambio della stessa, si potrà aggiungere del bicarbonato in polvere, in quantità di circa duecento grammi e vedrete che gli odori spariranno o saranno molto meno forti.
Se invece volete prevenire gli odori emanati dalla cuccia del cane o del gatto procedete così: prendete un contenitore in plastica munito di coperchio. Praticate numerosi e piccoli fori sul coperchio stesso e procedete poi a riempire il contenitore con dell’aceto di vino. Sostituite l’aceto una volta alla settimana e gli odori scompariranno.
In alternativa è possibile creare un profumo per caso seguendo questa guida su Maruccio.net.

Altri cattivi odori possono provenire invece dai libri, specialmente se questi sono riposti in luoghi non perfettamente asciutti. Se vi accorgete della presenza nella vostra libreria di uno o più libri in particolare che emanano del cattivo odore potete porre rimedio utilizzando il seguente metodo abbastanza efficace
Procuratevi tanti sacchetti di plastica quanti sono i libri da trattare, inserite in ogni sacchetto uno dei libri individuati e ponete all’interno di ogni sacchetto duo e tre cucchiai di bicarbonato in polvere o del gesso, meglio il bicarbonato. Richiudete il sacchetto e agitatelo per bene in modo da far aderire bene la polvere al libro.

Riponetelo poi in congelatore per almeno ventiquattro o trentasei ore. Passato il tempo indicato prelevate il sacchetto e una volta aperto togliete il libro e spazzolatelo adeguatamente dopodiché lasciatelo all’aria aperta per alcune ore. Il luogo dovrebbe essere fresco, asciutto e lontano da fonti di umidità. Il libro dovrebbe migliorare molto.

Altro odore a volte molto forte e che può dare seriamente fastidio in cucina, dove altri odori non mancano di certo, è quello che potrebbe provenire dal frigorifero. Se l’odore proviene da cibi particolari non serve altro che toglierli dal frigorifero stesso per eliminare l’odore, quando questo è troppo forte.

Se invece vi accorgete che l’odore proviene dalle pareti del frigorifero stesso, potete procedere in questo modo per eliminarlo o almeno tentare. Procuratevi mezzo limone da spremere e mezzo bicchiere di aceto di vino. Miscelate tutto l’aceto di vino con il succo di limone ottenendo un composto ben uniforme.

Utilizzando una spugnetta passate il composto ottenuto su tutte le pareti interne del frigorifero, lasciando agire. Se l’odore è molto forte effettuate a distanza di qualche minuti una ulteriore pulizia del frigorifero ed in seguito procedete a risciacquare con acqua e poi asciugate bene tutte le pareti.

Se notate ancora la persistenza di un po’ di odore, utilizzate dell’aceto rosso e procedete a pulire anche le rastrelliere che ospitano i cibi, dopo averle chiaramente svuotate di tutto. Pulite nuovamente con acqua ed asciugate per bene. Ora l’odore dovrebbe essere totalmente sparito, almeno dovrebbe essere così.

Questi sono dei metodi da utilizzare come prima prova in quanto sono dei metodi che non hanno delle controindicazioni. Se non si riesce a togliere gli odori, potrete ripiegare su solventi e detergenti chimici che però hanno molte controindicazione a livello di sicurezza per la nostra salute. Finché potete evitateli!!

Leave a Reply