Browse Category

Programmi

Come Trovare Driver dei Dispositivi non Conosciuti

Una tra le principali problematiche di cui spesso gli utenti Windows tendono a lamentarsi, sta nell’impossibilità, da parte dell’OS, di identificare gran parte dei driver dei dispositivi installati o collegati al PC.

Infatti, quando Windows, incluso Seven, non riesce ad identificare o riconoscere la periferica collegata alla postazione di lavoro, o ancora, non è in grado di reperirne i driver necessari, il dispositivo in questione risulterà inevitabilmente inutilizzabile, venendo catalogato con tanto di icona con punto interrogativo giallo in Gestione periferiche.

periferiche

L’utente ha comunque la possibilità di reperire i driver necessari dando uno sguardo lungo il web, magari cercando sul sito ufficiale del produttore, o sul CD fornito a corredo della periferica, anche se non sempre disponibile.

In ogni caso, prima di poter procedere con l’installazione manuale di un dato driver, l’utente deve comunque essere a conoscenza di cosa viene richiesto dal proprio PC, così da poterne permettere il reale e corretto funzionamento ed onde evitare di incorrere in problematiche di vario genere.

Proprio per questa ragione, oggi voglio proporvi due valide utility mediante le quali sarà possibile individuare, scaricare ed installare i driver necessari per l’utilizzo di tutte quelle che vengono elencate dal nostro caro Windows sotto la dicitura di “periferiche sconosciute”.

Unknown Devices

Si tratta di un software freeware, portatile e che non richiede alcun tipo di installazione, il quale, presentando un interfaccia scarna e minimalista, permette agli utenti di trovare i drive relativi a quelle periferiche che vengono catalogate come sconosciute in Gestione periferiche.

Infatti, il programma tenta di analizzare ogni singolo dispositivo, mettendo l’utente meno esperto in condizione di non doversi interrogare circa le innumerevoli diciture, sigle e numeri relative ad ogni dispositivo.

Unknown Device Identifier

Si tratta di un software gratuito, analogo a quello sopra descritto, il quale permette all’utente di identificare quello che in Gestione periferiche viene catalogato come un punto interrogativo giallo, offrendo dettagli circa il nome del produttore, il nome OEM, il tipo di dispositivo, il modello del dispositivo ed anche il nome esatto delle periferiche sconosciute.

Grazie alle informazioni raccolte, l’utente viene dunque messo in condizione di reperire il driver adatto, in modo efficace ed immediato.

Unknown Device Identifier è capace di identificare USB 1.1/2.0/3.0, IEEE 1394 Firewire, ISA Plug & Play, bus AGP, PCI, PCI-E, dispositivi eSATA e numerose altre periferiche.

Come Scoprire File che Occupano Troppo Spazio

l vostro hard disk è quasi pieno e non capite il motivo? Non riuscite a trovare i file che occupano il maggior spazio. Tramite un semplice software freeware riuscirete a scovare i file che occupano troppo spazio sul vostro hard disk.

Il primo passo da fare è aprire il vostro caro e adorato browser internet e collegarvi al sito di TreeSize. Attendiamo qualche secondo in modo che la pagina si carichi completamente e clicchiamo con il pulsante sinistro del mouse sul tasto “Download”. Nella nuova pagina web clicchiamo nuovamente sul tasto “Download” e attendiamo che il programma si scarichi completamente nel nostro PC.

Ora recatevi nella cartella di download e fate doppio click sul file “TreeSizeSetup.exe”. Nella prima finestra di installazione cliccate sul tasto “Next”, accettate le condizioni di utilizzo del software mettendo il segno di spunta accanto a “I accept the agreement” e clicchiamo sul tasto “Next”. Cliccate ancora su “Next”, nella finestra successiva levate il segno di spunta a “Create a Context menu entry in the Windows Explorer”, mettete il segno di spunta a “Create a desktop icon” e cliccate sul tasto “Next”.

Attendete il completamento dell’installazione e cliccate sul tasto “Finish”. Lanciate il programma facendo doppio click sull’icona appena creata sul desktop. Clicchiamo sul menù “Scan” e poi sull’unità del disco fisso da controllare. Dopo alcuni secondi ci verrà mostrata una statistica e navigando all’interno dell’unità scopriremo i file che occupano maggiore spazio nel nostro hard disk.

Scoprire Password Nascoste Sotto Asterischi

Ti sarà sicuramente capitato di non ricordare più la password che hai inserito in un box di un form di registrazione e che vorresti sapere. Il problema è che la password non sempre è in chiaro ma nascosta dietro degli asterischi. Per scoprire quello che è scritto dietro gli asterischi basta usare un programma, come quello descritto in questo articolo, che si chiama Krylack Password Decryptor.

Scarica il programma e installa il programma sul tuo Pc. Avvia il programma e allo stesso tempo apri la pagina web o applicazione in cui è presente la password nascosta sotto gli asterischi. Il programma supporta tutti i browser.

Clicca sull’immagine della lente di ingrandimento presente nella schermata principale del programma e trascina questa immagine proprio in corrispondenza della password asteriscata. Magicamente vedrai comparire la password (a chiare lettere) direttamente nella parte centrale del programma. Se la password non compare vuol dire che non stai posizionando il cursore in corrispondenza esatta della password.

Una volta che vedi la password scritta nel programma, annotala da qualche parte o memorizzala a mente per gli usi futuri. Cliccando sui bottoni “Check for Updates” è possibile scaricare gli aggiornamenti del programma, aggiornamenti tutti gratuiti e che si installano automaticamente. Questi aggiornamenti consentono al programma di poter leggere le password di asterischi su tutte le applicazioni e programmi presenti sul mercato.

Desktop con Effetto 3D

Il desktop di Windows non è altro che la tua scrivania virtuale in cui inserire tutti gli elementi che utilizzi di più, quindi puoi inserire i vari collegamenti, ma anche immagini, e qualsiasi altro tipo di file. Con tutti questi file sicuramente potresti avere qualche problema di organizzazione, se vuoi qualcosa di veramente utile a questo scopo, quindi, puoi utilizzare Shock 4Way 3D.

Shock 4Way 3D è un programma gratuito per Windows che permette di avere ben quattro desktop sul computer, ed organizzare ognuno di essi con i tuoi collegamenti e file preferiti, così facendo non dovrai più inserire tutto ciò che hai in un singolo desktop, ma potrai suddividerli in quattro desktop virtuali. Il pogramma è concesso gratuitamente ed è possibile scaricarlo dal sito ufficiale che puoi raggiungere cliccando su questo link.

Una volta installato, Shock 4Way 3D rimane attivo e funzionante in Windows in basso a destra, mostrando la sua icona, cliccando con il tasto destro su di essa potrai attivare diverse opzioni tra cui cambiare desktop, oppure accedere alle impostazioni del programma. Da tale menu è anche possibile accedere alla gestione degli schermi, cambiare lingua, visualizzare gli shortcut per cambiare schermo, ecc.

Normalmente per passare da un desktop all’altro basta utilizzare le combinazioni di tasti “Ctrl Alt e 1, 2, 3 o 4” tuttavia dalle opzioni è possibile personalizzare i tasti utilizzati, gli effetti 3D da applicare, ed altre impostazioni. Dalla gestione schermo, invece, potrai personalizzare tutti i quattro schermi disponibili con tutti i collegamenti che desideri, ovviamente potrai anche farlo anche quando utilizzi ogni desktop singolarmente.

Programmi per Screenshot – Greenshot

Greenshot è un programma gratuito e portatile per i soli sistemi operativi Windows, utile a catturare screenshot. L’applicazione è formata da un file .dll di peso 464KB quindi leggerissimo e per tale ragione trasportabile anche sulle vecchie chiavette USB da 512 Mb.

Il programma cattura velocemente gli screenshot e rende possibile la modifica di essi attraverso il proprio editor, ovviamente è comunque possibile salvare le immagini e modificarle con editor più potenti a propria disposizione.

greenshot

Per catturare una screen potete o usare l’apposito tasto oppure potete usare l’apposita finestra. Utilizzando l’apposita finestra potete selezionare anche la regione da salvare. L’immagine può essere poi salvata, inviata all’editor o inviata a una stampante. Il programma non richiede installazione e basta lanciarlo per farlo funzionare.

Molto interessante