Come Creare una Firma Gmail

Per inserire una firma personalizzata in Gmail è necessario cliccare sul pulsante avente l’icona a forma di ingranaggio e scegliere poi Impostazioni. Una firma è un testo personalizzato (ad esempio, le informazioni necessarie per contattarci o la nostra citazione preferita o anche semplicemente il nostro nome e cognome) che viene inserito automaticamente in calce a ogni messaggio che sarà inviato.

Dopo aver cliccato su Impostazioni, si apre una pagina nella quale, scorrendo verso il basso si arriva alla sezione Firma. Selezionando la casella di controllo sotto a Nessuna firma sarà possibile digitare nel riquadro sottostante.

Prima di salvare le modifiche, cliccando in fondo alla pagina sul pulsante omonimo, si deve selezionare la casella Inserisci questa firma prima del testo citato nelle risposte, rimuovendo la riga “- -“ che la precede.

Adesso se si prova a scrivere un messaggio, nel riquadro dove si digita il testo, compare la nostra firma o meglio la nostra citazione.

Come Fare una Copia di Backup in Word

Quando si lavora ad un documento di Word è preferibile creare una sua copia di backup. Questo per evitare di stressarsi nel caso in cui file possa danneggiarsi o essere eliminato accidentalmente.

Per impostare tale salvataggio bisogna prendere in considerazione la scheda File, voce Opzioni. Nella finestra Opzioni di Word che compare occorre cliccare su Impostazioni avanzate e, nella parte destra, sulla casella Crea sempre copia di backup.

Nel caso in cui il file originale venga eliminato la copia di backup si aprirà ugualmente. Il nome della copia di backup è: Backup di nome documento.

La copia di backup si crea automaticamente al secondo salvataggio del file.
Solitamente la copia di backup si crea automaticamente nella cartella dove viene salvato il file originale.

Come Contare Parole in Word

La possibilità di contare le parole in Word è un’operazione molto semplice così come contare il numero dei paragrafi. Ma a cosa serve?

Può accadere che ci venga commissionata la stesura di un documento che debba rispettare determinati parametri ed ecco che avere sotto controllo il numero delle parole digitate diventa fondamentale.

L’area da prendere in considerazione è la barra di stato, cioè la parte inferiore della finestra del programma, sul lato sinistro, dove sono presenti il numero delle pagine, immediatamente accanto è indicato il numero delle parole.
Ma per avere informazioni più dettagliate sul documento che stiamo digitando, bisogna far clic sulla scheda Revisione, gruppo Strumenti di correzione, pulsante Conteggio parole.
Si aprirà l’omonima finestra nella quale saranno visualizzati i numeri relativi alle pagine e alle parole, sarà, inoltre, possibile apprendere il numero dei caratteri, distinti tra spazi esclusi e spazi inclusi, il numero dei paragrafi e delle righe.

Nel conteggio sarà possibile inserire anche ciò che è presente nelle caselle di testo, nelle note sia a piè di pagina che di chiusura, in questo caso sarà sufficiente cliccare sulla casella posta in fondo alla finestra.

Come Utilizzare Caselle di Controllo in Access

In una maschera che presenta un campo Sì/No è possibile posizionare una casella di controllo che permetta di visualizzare un segno di spunta quando il valore del campo è Si. Nel caso contrario la casella rimane vuota.

Una casella di controllo viene creata in Visualizzazione Struttura (scheda Home, gruppo Visualizzazioni) utilizzando poi il riquadro Controlli nella scheda Progettazione.

Essa viene inserita facendo clic nel punto della maschera desiderato. Dopo aver rilasciato il mouse, la casella di controllo dovrebbe, automaticamente, associarsi al campo avente come tipo dati Sì/no oppure Vero/Falso oppure ancora On/Off; nel caso in cui non sia così, bisogna far ricorso alla finestra delle proprietà che si trova a destra della schermata del programma e scegliere nella scheda Dati, dall’elenco, in corrispondenza della voce Origine di controllo, il campo della tabella avente tali caratteristiche.

Risulta essere preferibile assegnare un nome alla casella di controllo intervenendo nella casella dove è riportato il testo CasellaControllo seguito da un numero, inoltre, tale casella può essere anche modificata nelle dimensioni grazie alle cosiddette maniglie che si formano ponendo il mouse su uno dei quattro angoli della casella stessa.

Come Evitare Modifiche al Computer

Vi avevamo parlato di come bloccare processi indesiderati su Windows e come monitorare l’utilizzo della RAM, vediamo ora un’altra utility indispensabile nell’utilizzo multiplo di un PC.

Quando più persone utilizzano lo stesso computer vi è sempre lo stesso problema: modifiche sistema, magari involontarie, che dopo poco tempo si rivelano dannose. Peggio ancora quando qualcuno elimina dei file a noi indispensabili per questioni di studio, di lavoro o altro.

Una soluzione potrebbe essere quella degli account multipli su Windows; questo spesso si rivela inadatto perché non evita le modifiche al sistema o la cancellazione di file. Potremmo mettere un unico amministratore circondato da vari utenti semplici, ma ci troveremo ingabbiati nel nostro stesso sistema operativo, non potendolo utilizzare al 100% (per esempio in questo caso per l’utente semplice non è possibile installare applicazioni o modificare file di sistema).

Questo può essere risolto con Clean Slate, strumento utile per evitare cambiamenti inaspettati al sistema operativo (in questo caso Windows). Grazie a questo software gratuito è possibile ripristinare la nostra configurazione iniziale personale in caso di modifiche non volute da parte di noi stessi o di terzi.

L’aspetto migliore del software è che ripristina una configurazione precedente senza spyware e senza adware, da ora in poi potremmo rimanere con l’animo in pace quando nostra mamma utilizzerà il PC, il suo ipotetico errore verrà corretto in pochi secondi.